la mostra e Loredana

Tutto è cominciato con una mostra. Potete averne una piccola anteprima in homepage, in alto. È la mostra che dà il nome al progetto.

“Io sono bellissima” è nata da un malessere e da una sfida. Loredana si è guardata allo specchio e si è detta: che noia! Era stufa di sentirsi dire come “doveva” essere, ed era stufa di sentirsi sempre inadeguata. Aveva a lungo ragionato su quanto fosse importante dire a se stesse “non importa quello che pensano gli altri”, ma desiderava che questa presa di posizione razionale diventasse una consapevolezza emotiva.

Ha chiamato la sua amica Susanna, che è brava a fotografare e con la quale il rapporto è speciale, le ha messo tra le mani una bella reflex (in prestito) e si è tolta un po’ d’abiti di dosso.

Non sono come quelle della pubblicità. E sono bellissima.

La mostra, ispirata dalla campagna “Immagini amiche” dell’UDI – Unione Donne in Italia, è dedicata a UDI Macare Salento.

***

Note tecniche

La mostra si compone di dieci collage digitali stampati in formato 50×70 cm, di cui uno introduttivo e uno coi… titoli di coda. Il corpo principale della mostra si compone quindi di otto pannelli.

Gli scatti originali, poi tagliuzzati ed elaborati da Loredana, sono opera di Susanna Tornesello. Nessuno strumento di fotoritocco è stato utilizzato, a eccezione di “luminosità” e “contrasto”.

Le tavole così realizzate sono state stampate su materiale plastico molto leggero e dotate di un sistema per essere velocemente appese a un piccolo chiodo.

***

Ma chi diavolo è Loredana De Vitis? Mah, la cosa più interessante che si trova in rete dice che le piace il caffè. Per il resto, è una che scrive. A giudicare da questa mostra, le piace anche lavorare con le immagini e col taglia-e-incolla.

Loredana desidera ringraziare per il contributo all’elaborazione concettuale della mostra Pina Nuzzo e Vania Chiurlotto. Per i contributi d’osservazione e d’entusiasmo Milena A. Carone, Roberta Cavallo, Assunta Fanuli, Francesca Ghezzi, Enza Miceli, Cosetta Sansò, Susanna Tornesello, Letizia Viola. Per i suggerimenti anche Cosimo Manfreda, Gian Maria Greco, Gianluca Greco e Giovanni Carrozzini.

Per leggere qualcosa di divertente sul percorso della mostra:

***

Se vi interessa saperne di più e/o ospitare la mostra, contattate Loredana.